Restart

Restart

Gentile Cliente,
spero vivamente che questa mia missiva ti trovi bene.

E’ arrivato ormai il momento di rimettere (finalmente) in moto le nostre attività, seppur modificando alcune nostre abitudini, e magari anche con uno stato d’animo ed una situazione finanziaria, un poco meno “brillante” di quando ci è arrivata in collo la tegola del Covid-19.

La Eban dal 4 Maggio, (lunedì prossimo) tornerà operativa, e sarà a tua disposizione sia per le informazioni che ti si renderanno necessarie, sia per fornire i nostri prodotti.

Al momento tuttavia, se da un lato siamo desiderosi di “tornare a vivere”, dall’altro permane in noi il dubbio di quello che sarà lo scenario in cui ci troveremo ad operare; la nostra forza è che siamo persone, abbiamo competenza, anima, cuore e determinazione, per cui sono certo che, seppur per aspre salite, troveremo la via per superare anche questa (dis)avventura.

Non esitare quindi a contattarci, per ogni dubbio, per ogni necessità, per ogni richiesta di cui tu possa aver bisogno, anche soltanto per farci sapere come ti senti.

Quello che ti chiediamo, e in merito a cui non possiamo fare più di quanto abbiamo già fatto, è di onorare i pagamenti, e non chiederci per favore di sostenerti, per il semplice fatto che non ce la facciamo; abbiamo spostato alcuni assegni in scadenza, abbiamo rinnovato diverse ricevute, altri incassi di materiale spedito mesi fa li dobbiamo ancora avere, ma nel contempo abbiamo pagato la quasi totalità dei nostri fornitori, i nostri dipendenti, ed a breve dovremo pagare anche i nostri agenti; ci stiamo impegnando per mantenere tutti i nostri impegni verso coloro che credono e hanno fiducia in noi, che ci hanno dedicato il loro tempo, il loro lavoro, la loro professionalità e la loro energia, per servirti meglio che ci era possibile e (spero) come tu desideravi, e non vorremmo deludere nessuno.
Ma senza di TE questo non ci sarà possibile.

Quindi anche se ben comprendiamo le difficoltà che stai attraversando (siamo su barche diverse, ma tutti stiamo attraversando la stessa tempesta), ti chiediamo di far fronte ai tuoi impegni, perché allora sì #UNITISIVINCE; diversamente ci troveremmo a dover affrontare da soli le nostre difficoltà, e nel contempo avere la forza di risolvere anche le tue, ma credimi, se ne avessimo la capacità lo avremmo già fatto, e non ti negheremo il nostro aiuto.

Infine vorrei davvero stimolare la tua creatività e la tua inventiva: mi riferisco ai comportamenti commerciali riscontrati durante il lockdown, tipo l’esplosione delle vendite on line (aumenti a 3 cifre!!), l’incremento notevole del traffico e della permanenza sui social, lo “shopping revenge” teorizzato dai guru del marketing statunitense e di fatto già verificatosi in Cina alla riapertura dei negozi al dettaglio.

Questi aspetti sono a mio avviso molto importanti per due motivi: il primo è che da numerosi studi universitari, un’abitudine per divenire tale, deve essere indotta e ripetuta mediamente per 3 settimane, ed il secondo è che probabilmente (almeno nella fase inziale) non troveremo nelle showroom lo stesso “traffico” avuto prima del lockdown.

In considerazione di quanto sopra, tu che ti occupi di vendita al dettaglio, non puoi trascurare quindi questa nuova realtà, e ritengo quindi fondamentale che ti attivi (se non lo facevi già prima) o che comunque potenzi e migliori le tue abilità, le tue competenze, nell’utilizzo delle risorse web sia orientate al marketing che alla vendita diretta!! I social sono pieni di esperienze relative di chi, durante questa chiusura forzata, ha trovato nuovi fatturati e nuovi clienti utilizzando (o meglio utilizzando) le possibilità che gli strumenti on line ci offrono.

Credimi, non è mia pretesa insegnarti nulla, sono il primo a fare errori, tuttavia troppo spesso vedo siti o social istituzionali dei miei clienti non aggiornati, non “popolati” di iniziative e opportunità commerciali che in realtà offrono, ma semplicemente NON lo comunicano; altre volte vedo dei preventivi di clienti che non si sono più sentiti, e non alzano il telefono per chiedere magari semplicemente come stanno, e se hanno più proseguito nei loro intenti.

Sicuramente non sarà il tuo caso, ma di una cosa sono sicuro: siamo più che dotati di capacità ed iniziativa per fare sempre meglio e trovare nuove opportunità anche in difficoltà come questa, a volte basta semplicemente porsi la domanda, a volte basta semplicemente deciderlo! Io so che sei una persona capace e straordinaria, smettila di osservare solo i problemi (che viva Dio ci sono) e ti esorto a concentrare la tua attenzione e le tue energie nella direzione di “ciò che puoi fare”, tanto il governo non ci aiuterà; se poi lo facesse tanto meglio.

Ti auguro nuovamente e sinceramente di tornare presto ad una nuova normalità, e di poter annoverare questo passaggio tra le tante difficoltà che abbiamo superato per veder crescere, progredire e vivere le nostre imprese.

Tristano Ortolani
Eban srl